4.10.11

La stazione


Il mio arrivo nella città di N.
è avvenuto puntualmente.

Eri stato avvertito
con una lettera non spedita.

Hai fatto in tempo a non venire
all'ora prevista.

Il treno è arrivato sul terzo binario.
È scesa molta gente.

L'assenza della mia persona
si avviava verso l'uscita tra la folla.

Alcune donne mi hanno sostituito
frettolosamente
in quella fretta.

A una è corso incontro
qualcuno che non conoscevo,
ma lei lo ha riconosciuto
immediatamente.

Si sono scambiati
un bacio non nostro,
intanto si è perduta
una valigia non mia.

La stazione della città di N.
ha superato bene la prova
di esistenza oggettiva.

L'insieme restava al suo posto.
I particolari si muovevano
sui binari designati.

È avvenuto perfino
l'incontro fissato.

Fuori dalla portata
della nostra presenza.

Nel paradiso perduto
della probabilità.

Altrove.
Altrove.
Come risuonano queste piccole parole.


(Wislawa Szymborska)






13 commenti:

SiLviA ha detto...

ma la dittà di N. è Ninopoli, vero? anche Wislawa Szymborska la conosce, allora...
a presto!

Silvia

PS: com'è bello aspettare il treno in stazione e osservare la gente... il binario 3 è il mio ogni mattina!

Anonimo ha detto...

Amo le stazioni e adoro questa poesia.
E tu, come sempre, le hai disegnato una nuova vita.

Francesca ha detto...

SilviA,
sì, o della persona che vi abita...
p.s. ci vediamo al binario 3 allora.
un bacio, occhio attento

Anonimo,
bene, la bellezza rinasce tante volte, infinite.

nina

Tra cenere e terra ha detto...

Poesia che non ha bisogno di commenti. Si regge da sola...sui disegni poi, che altro dire. Sono di per sé poetici...

nina ha detto...

Tracenereeterra,
la Szymborska è poesia, nina è un po' esia. :)
baci!
nina

papavero di campo ha detto...

lungo i binari
forzano l'effimero
i papaveri


(dell'8 giugno 2000
è uno dei miei haiku che più amo)

ps: disegno bellissimo

nina ha detto...

Papavero,
forzano l'effimero,
haiku bellissimo.
baci a te
nina

LaGolosastra ha detto...

l'anonimA ero io... una Golosastra sloggata :)
ri-baci

SuSter ha detto...

Non la conoscevo. Bella, bella, bellissima. Le stazioni sono un luogo estremamente suggestivo anche per me. Questo non luogo, dove tutti sono destinati a passare senza fermarsi e sembra sempre che non cambi niente...

Francesca ha detto...

LaGolosastra baci a te, anonimi affatto ^_^

SuSter, cara, bentrovata,
sì è bella davvero, e reale.

baci
nina

Claudia ha detto...

non la conoscevo nemmeno io, grazie dunque. Ancora e ancora :*
Cla
piesse: mi mancano i treni, i binari e tutte le facce che non ricordo incontrate per anni alla stazione
Cla

Francesca ha detto...

quando troppo mancano, li riprendo, non resisto proprio.
baciperte

Ciboulette ha detto...

in una mattina che è cominciata proprio con una notizia pessima riguardante un treno, mi hai restituito un po' di dolcezza e di levità. Grazie :)

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...